mercoledì 16 ottobre 2013

Il 30 novembre chiude la Mivar, storica fabbrica di televisori


Il 30 novembre Mivar chiuderà la produzione. Dei 700 lavoratori degli anni '90 ne resteranno solo 7 per la manutenzione della fabbrica e l'assistenza tecnica.
Chiude un pezzo di storia d'Italia, in quasi tutte le famiglie c'era infatti un televisore Mivar, un'azienda che per tanti anni è stata in grado di fare concorrenza a colossi come Sony, Philips e Grundig puntando su un prezzo più basso, ma anche sulla semplicità d'uso e l'affidabilità.

Chiude travolta dalla rivoluzione dei televisori a LED, dall'invasione di prodotti cinesi, ma anche per l'incapacità del pur geniale fondatore di aprirsi alle novità, di trattare con lavoratori e partner commerciali. In ogni caso il problema non è trovare un colpevole, ma riflettere sulla capacità del nostro paese di innovarsi, qui non sono in ballo solo soldi o posti di lavoro, ma il nostro futuro e quello dei nostri figli.

Nessun commento:

Posta un commento